Il bagno è, insieme alla cucina, uno degli ambienti della casa che deve affrontare le sollecitazioni più intense in termini di umidità/vapore, acqua e calore. Per questo motivo la ristrutturazione del bagno deve essere implementate con materiali di qualità e da personale esperto che garantiscano l'esecuzione dei lavori a regola d'arte affinché il nuovo bagno sia protetto da infiltrazioni di umidità causa di muffe e distacco dell'intonaco. 

Valutate i preventivi di diverse aziende, cercate di informarmi sulle specifiche tecniche di ciascuna proposta ma diffidate delle ditte lowcost.
Un antico detto recita "chi più spende, meno spende ..." 
Ristrutturazioni bagno con tubazioni idrauliche in Polibutilene

QUALITÀ' MATERIALI E TECNICI SPECIALIZZATI

Per evitare queste spiacevoli sorprese si rende necessario l'utilizzo di materiali di qualità per la realizzazione dell'impianto idraulico; come tubazioni in PB (Polibutilene), i migliori per le loro eccellenti caratteristiche: bassa dispersione di calore, non trasmette vibrazioni e rumori, non si corrode, non permette la formazione di alghe, non si incrosta, durata nel tempo, alta resistenza alle sollecitazioni meccaniche.
D'altra parte la professionalità e la cura di chi realizza la ristrutturazione, idraulico e muratore, sono fondamentali. Ad esempio il massetto deve avere uno spessore di almeno 2 cm ed essere ben livellato per garantire la giusta resistenza e permettere la perfetta adesione dei pavimenti (un discorso analogo va fatto anche per l'intonaco ed i rivestimenti). Infine la posa delle piastrelle è da ritenersi un investimento nel tempo, se realizzata a regola d'arte richiede una perfetta planarità delle superficie che consenta anche un via di scolo regolare delle acque per evitarne il ristagno. Ultimi in ordine di apparizione, ma non meno importanti, sono le superfici esterne: pavimenti e rivestimenti del bagno devono essere realizzati con materiali ad alto contenuto di resistenza all’umidità, al vapore, al calore o rovesciamento accidentale dell’acqua.

Progetto ristrutturazione bagnoProgetto ristrutturazione bagnoProgettazione bagno Progetto ristrutturazione bagno

POGETTAZIONE BAGNO

La progettazione del bagno richiede un lavoro di pianificazione preliminare che tenga conto dei molteplici elementi che vanno armonizzati tra loro, tra questi l'ubicazione degli scarichi del bagno, la posizione delle finestre del bagno e l'impianto di riscaldamento del bagno.
In questa sede analizziamo la sola parte funzionale, per quanto riguarda la parte estetico-decorativa, per sua natura estremamente soggettiva, sarà nostra cura supportarvi nella scelta dei materiali, interpretando le vostre esigenze, per creare ambientazioni armoniche sia in termini di disposizione degli spazi che di abbinamento dei colori.

Esempio progetto bagno rettangolare: Pianta, Rendering alto, Rendering lato, Rendering frontale,
Esempio progetto ......
Esempio progetto .....Ristrutturazione bagno, progettazione impianto idraulico, tubazioni

IMPIANTO IDRAULICO BAGNO

Nel caso in cui non si possa procedere allo spostamento delle tubature e dei punti di scarico è facile capire come la disposizione degli elementi del bagno sia fortemente condizionata e predeterminata. Anche nel caso in cui sia possibile effettuare modifiche alla posizione delle tubazioni il margine d’azione, per quanto ampio, è comunque limitato. Sapremo consigliarti le soluzioni percorribili, e quali sono invece sconsigliabili per motivi tecnici. Ad esempio, se la tubatura di scarico principale è collocata in un angolo della stanza è sicuramente possibile spostare il wc nell’angolo opposto, ma si tratta di una soluzione sconsigliabile.


FINESTRE ED AERAZIONE BAGNO

Elementi che vanno valutati attentamente quando si progetta il bagno in quanto costituiscono il principale punto d’aerazione della stanza. La finestra più indicato è quello a doppio tipo di apertura (totalmente come le classiche finestre w parzialmente grazie all’apertura a compasso verticale), in funzione del lato verso cui si gira la maniglia per 2 motivi principali: permette di aerare il locale senza dover aprire del tutto la finestra e mantenere la privacy e l’intimità. In bagno è consigliabile utilizzare vetri satinati (trattamento che li rende opachi) il che consente di non montare tende per risparmiando spazio e migliorando l’igiene. D'altra parte, in climi particolarmente rigidi o nel caso di bagni senza finestra, si opta spesso per un aeratore elettrico che supplisce alle funzionalità proprie della finestra.

VASCA DA BAGNO O DOCCIA?

La vasca da bagno ha come vantaggio che è pratica nel caso debbano essere prelavati a mano alcuni indumenti; di converso occupa molto spazio e richiede molto tempo per essere riempita. Chi ha spazio e denaro sta tornando alla vasca da bagno quasi come fosse un lusso, da esibire e da far invidiare agli ospiti. La doccia bagno ha prevalso sulla vasca da bagno perché richiede spazi ridotti (si parte da 1 metro quadro), maggior rapidità di utilizzo (abbiamo sempre meno tempo) e consumi ridotti di acqua (una doccia di 8 minuti utilizza 62 litri d’acqua contro gli 80 di un bagno in vasca).

Ristrutturazioni bagno impianto illuminazione

RISCALDAMENTO BAGNO

L'impianto di riscaldamento del bagno merita un capitolo a parte rispetto al resto della casa. In bagno ci si trova sovente svestiti, una temperatura più elevata rispetto al resto della casa è consigliata ed estremamente piacevole. La soluzione più accreditata è quella di un termo-arredo: esteticamente piacevole e funzionale, consente di avere a disposizione un asciugamano sempre caldo ed asciutto (fondamentale per questione igieniche - ovvero batteri). Si consiglia di sovradimensionare il termo-arredo per avere una temperatura leggermente superiore in bagno rispetto al resto della casa (qualora eccessiva, si potrà sempre ridurre il calore regolandone la valvola; non vale il discorso inverso in caso di sottodimensionamento - la stufetta elettrica è pericolosa a causa dell'umidità e dell'acqua). I termo-arredi con resistenza elettrica possono essere accesi anche quando la caldaia principale è spenta o per avere riscaldamento supplementare in caso di necessità. Tuttavia ci sentiamo di sconsigliare perché prima che riscaldino l’ambiente elettricamente passa spesso molto tempo (nella maggior parte dei casi questa funzione rimane inutilizzata).

MOBILI BAGNO

Mobili bagno: soluzioni minimaliste o con diversi mobili contenitivi. Oggi vanno molto di moda i bagni dal design minimalista, dove l’unico mobile contenitore è quello sotto al lavabo. Questo tipo di bagno privilegia l’essenzialità, ed è proprio questa pulizia delle forme che ne rende l’aspetto di gran design. Inutile dirlo, la scelta minimalista richiede comunque la disponibilità di spazi alternativi al bagno dove riporre gli oggetti ed i prodotti per la pulizia. D'altra parte la tendenza ad utilizzare sempre più prodotti per la bellezza rende insufficienti i classici spazi sotto al lavabo o nella specchiera. In questi casi si ricorre frequentemente a mobili bagno, a sviluppo prevalentemente verticale, stretti ed alti per sfruttare lo spazio disponibile in altezza (in bagno, per quanto grande possa essere, lo spazio è spesso limitato). Nella scelta dei colori sono sconsigliabili mobili dalle superfici nere (sulle quali i residui di calcare lasciati dall’acqua tendono a risaltare).

Ristrutturazioni bagno cmpianto illuminazione

PUNTI CRITICI BAGNO

I punti critici del bagno non vanno tralasciati ...
Va progettato lo spazio per riporre gli accappatoi di tutta la famiglia; se bagnati va presa in considerazione anche l'asciugatura magari utilizzando due termo-arredi. Vanno progettai i punti luci, la soluzione tipica è quella di un punto luce principale a cui si accoppiano le luci dello specchio. Soluzioni più innovative possono prevedere più fonti luce con l'utilizzo di tecnologia LED (ad alto risparmio energetico) e formule specifiche per creare ambientazioni più rilassanti.

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Per maggiori informazioni consulta la nostra cookie policy.